Blog

Come lavare e asciugare l’abbigliamento in canapa

by 20 Maggio 2022

La canapa: origine della fibra

Il tessuto in canapa è un tessuto totalmente naturale realizzato con la fibra della canapa.
Viene considerata una delle 3 principali fibre di origine vegetale assieme al cotone (nel nostro caso biologico) e al lino.
La fibra di cui sono composti questi tessuti proviene dalla Cannabis Sativa, una pianta della famiglia delle urticacee, utilizzata anche per altri fini come la produzione della carta.

La fibra della canapa è estremamente resistente, ma essendo totalmente naturale la sua manutenzione richiede comunque una particolare cura.

Come lavare la canapa

La soluzione migliore per questa prima parte della manutenzione consiste nel lavaggio a mano. Diversamente dalla seta, però, il tessuto di canapa può essere lavato anche in lavatrice, con le giuste accortezze. Il lavaggio che invece viene assolutamente sconsigliato è quello a secco che rischia di rovinare e macchiare la fibra.

Lavaggio in lavatrice
Questa è la soluzione migliore. Tuttavia è fondamentale utilizzare detersivi naturali e delicati, ancor meglio se vegetali che permettono di rispettare e proteggere le fibre. Inoltre, se il tessuto è tinto in maniera  naturale un detersivo troppo aggressivo potrebbe far sbiadire il colore.
Per quanto riguarda il risciacquo va utilizzata acqua pulita, infatti i detersivi possono lasciare delle tracce di cellulosa sul tessuto che provocano delle macchie scure.

Lavaggio a mano
Nel caso si opti per questo tipo di lavaggio è consigliato il programma per capi delicati e l’utilizzo sempre di detersivi naturali e non corrosivi.
In aggiunta, prestiamo particolare attenzione alla centrifuga. Meglio optare per un lavaggio con pochi giri.

Asciugare e stirare la canapa

L’ideale è sicuramente l’asciugatura all’aria aperta non a diretto contatto con il sole. Infatti, il rischio è quello di sbiadire il tessuto, che nonostante sia molto resistente rimane comunque un tessuto naturale.
Per la stiratura, invece, è meglio procedere quando il capo è ancora umido per il raggiungimento di un risultato ottimale. Nel caso di un capo tinto è buona abitudine stirarlo al contrario. Un ulteriore consiglio è quello di aggiungere un bicchiere di aceto bianco al momento del risciaquo, per rendere le fibre più morbide.

E le altre fibre?

Sul blog prossimamente troverete trattamento e cura di tutte le fibre di cui sono composti i capi di AlgoNatural.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Cart