fbpx

Blog

Cambio di stagione: ma come mi vesto?

by in News 8 October 2020

Il cambio di stagione, soprattutto se si tratta del passaggio dal caldo al freddo, è un momento cruciale per tutti i malanni di stagione. Raffreddori e mal di gola a ottobre sono all’ordine del giorno, basta un colpo d’aria e voilà, ci ritroviamo a letto con la prima febbre autunnale. Quest’anno, in particolare, le temperature hanno subito delle variazioni importanti nel giro di poco tempo e l’escursione termica nelle varie fasi della giornata è enorme. Quando apriamo l’armadio la mattina, il dubbio amletico che ci assale è “come mi vesto?”.  Da AlgoNatural abbiamo una soluzione anche a questo problema.

PAROLA D’ORDINE: LANA/SETA

Il primo must-have per l’autunno/inverno è indubbiamente lintimo in lana/seta biologica, che deve essere il primo strato a contatto con la pelle. La lana/seta è una commistione delle due fibre, in percentuale 70-30, caratteristica che la rende più morbida, più calda e soprattutto più resistente. Se non ti vuoi ammalare è il materiale perfetto. Termoregolatrice, non ti fa sudare, piacevolissima al tatto e traspirante. Sei uno sportivo? E’ ideale per gli sport invernali all’aperto. Sei una mamma? La lana/seta è l’intimo che non deve mai mancare al tuo bambino, dall’autunno alla primavera!

MA…OLTRE ALL’INTIMO?

E sopra cosa metto? In realtà, a patto che sia biologico e di qualità, possiamo giocare con diversi materiali a seconda di quanto siamo freddolosi e in base al luogo in cui passiamo la maggior parte del tempo durante la giornata. Il cotone biologico è perfetto se fuori non fa ancora molto freddo, in particolare in questo periodo dell’anno o, per i bimbi che frequentano molto a lungo ambienti riscaldati come la scuola, anche d’inverno. È soffice, assorbe l’umidità ed è anallergico. In alternativa possiamo indossare uno strato di lana sottile, un maglioncino ad esempio o un indumento in bambù. Quest’ultimo è naturalmente elastico, aderente e addirittura antibatterico.

E PER L’INVERNO…

Se il clima, invece, è più rigido, la lana biologica è la fibra per eccellenza. Cosa c’è di meglio in una fredda giornata invernale di un maglione in lana? Se pensate ancora che punga la pelle o non sia confortevole, scordatevi tutto quello che avete imparato fino ad ora. La vera lana non irrita, si auto rigenera (meno lavaggi, meno tempo impiegato, meno sprechi) e ti isola dal freddo meglio di qualsiasi altro materiale.

RIPETI CON NOI!

Quindi? Hai ancora dubbi su come vestirti la mattina?

La soluzione è vestirsi “a cipolla” con diversi strati di abiti con le fibre più idonee. Ripeti con noi: lana/seta- cotone, bambù o lana sottile- lana pesante per l’inverno o per stare a lungo all’esterno. Tutto rigorosamente biologico, ovviamente. Niente di complicato, ma siamo certi che queste tips ti aiuteranno a far ammalare meno te e perché no, anche la tua famiglia.

    Cart